fbpx

Domande da porsi prima di creare un sito web

Quali sono le 7 domande essenziali da porsi ancora prima di creare un sito web aziendale di successo?

La creazione di un sito web è un lavoro molto serio che viene purtroppo spesso sottovalutato. Ci sono persone che mettono addirittura la creazione del loro sito web aziendale nelle mani di chi svolge quest’attività per hobby oppure ancora chi cerca di tentare la via del fai-da-te affidandosi a qualche tutorial che trova on line.

Noi non vogliamo giudicare nessuna per queste scelte, ma ci teniamo a sottolineare che se si vogliono ottenere risultati concreti dal proprio sito web e fare in modo che lo stesso diventi uno strumento primario per ampliare le vendite, sarebbe meglio affidarsi a professionisti del settore in grado di realizzare il tutto secondo i parametri che servono per far sì che il sito sia funzionale, coerente con il brand aziendale, reperibile nella Serp di Google  e user friendly.

La nostra esperienza nell’ideazione, nello sviluppo e nella realizzazione di siti internet ci permette di dare ampia visibilità ai prodotti e ai servizi dei nostri clienti, fino a far loro raggiungere risultati tangibili. Quello che raccomandiamo, però, a tutti in modo veramente importante – ancor prima di porre le basi per far nascere un sito internet – è di porsi dei fondamentali interrogativi, in modo da permettere la nascita di un sito web efficace e proficuo.

Le 7 domande essenziali per un sito aziendale di successo sono:

1. Quali sono gli obiettivi principali che vuoi raggiungere?

Bisogna sempre porsi un obiettivo per non rischiare di navigare senza una meta definita. Fissare un obiettivo è il sistema migliore per capire man mano se si sta andando nella giusta direzione e per poter misurare l’efficienza della propria strategia. Senza la possibilità di verificare gli step che devono portare ad un determinato obiettivo non c’è modo di capire se il proprio sito internet stia dando o meno risultati. Ovvio che l’obiettivo deve essere veritiero e raggiungibile.

2. Chi sono i visitatori principali e chi vuoi attrarre?

Molte volte si commette l’errore di mettere in piedi un sito web meraviglioso, ma per il target di clientela sbagliato. I contenuti del sito, la sua struttura, le immagini, lo stile con cui si trasmettono i vari messaggi devono essere tarati esattamente sui visitatori che si vogliono attrarre con le proprie pagine web. Sarebbe ad esempio inutile portare sul sito un pubblico non in target, un pubblico non interessato ai prodotti e servizi della vostra azienda. Focalizzatevi, perciò, sui vostri potenziali clienti e cercate di impostare il vostro sito in base alle loro esigenze e preferenze. Scrivete esattamente quello che loro vorrebbero leggere o meglio ancora, fornite le risposte ai loro problemi.

3. Dove stanno andando per informarsi?

Chiedetevi, inoltre, dove stiano attualmente andando i vostri potenziali clienti per reperire le informazioni di cui hanno bisogno. Questo è un dato parecchio interessante per capire come si muovono i visitatori che sono interessati a prodotti e servizi similari ai vostri e con che forma di strumenti “virtuali” (o non) si stanno cercando di documentare.

4. Cosa ti rende unico?

Questo serve per far spiccare il vostro prodotto o servizio in mezzo alla concorrenza. Per farlo non si deve denigrare la proposta degli altri, cosa sbagliatissima in quanto potrebbe farvi passare per superbi e farvi perdere anche la credibilità. Puntate, invece, sui vostri punti di forza. Evidenziate cosa vi rende unici e particolari e soprattutto quello che al contrario vi differenzia dai vostri competitor. Il visitatore potrà così apprezzarvi e magari scegliervi proprio per le vostre peculiari caratteristiche personali, che nessuno può vantare.

5. Cosa stanno facendo i concorrenti?

Conoscere il proprio “nemico” è fondamentale in guerra, ma anche nel mondo commerciale. Dovete informarvi e documentarvi su quello che fanno i vostri concorrenti e su come lo fanno per non rischiare brutte sorprese. Inoltre, si può sempre imparare qualcosa di nuovo e di importante osservando come agiscono gli altri. I concorrenti sono degli esempi preziosi in quanto le loro azioni ed i loro risultati ci fanno capire se una strada sia più o meno interessante da percorrere ed anche cosa bisogna assolutamente evitare. Ignorare cosa fa la concorrenza è il più grave errore che si possa commettere prima di sviluppare il proprio sito web aziendale.

6. Quali messaggi desideri comunicare?

Come accennato prima, la creazione dei contenuti di un sito web va ragionata in base al target di clientela che si vuole andare a colpire. Oltre allo stile e alla modalità di esposizione dei contenuti, prima di stendere i vari testi di un sito, bisogna anche chiedersi cosa si vuole dire. I messaggi che si trasmettono attraverso un sito rappresentano la vostra voce, quello che volete dire e quello che siete. Cercate pertanto di “parlare in modo chiaro ed efficace” attraverso le vostre pagine. Non è detto che dobbiate essere necessariamente prolissi o rigidi nella vostra esposizione. I messaggi da trasmettere sono quelli che maggiormente vi caratterizzano e che possono interessare in modo particolare il vostro target di riferimento. Puntate su ciò che attira e che spinge a proseguire la navigazione sul vostro sito web.

7. Qual è il tuo piano per la creazione dei nuovi contenuti?

Un sito statico è la cosa peggiore che si possa creare. Non solo perché in questo modo Google non lo riterrà interessante e non lo premierà nell’indicizzazione nelle sue pagine di ricerca, ma soprattutto perché perderà di interesse anche agli occhi dei vostri clienti (potenziali e non). I nuovi contenuti sono quello che tengono sempre attiva l’attenzione dei navigatori e che li spingono a continuare a seguire una determinata azienda o un determinato sito. Le vostre pagine devono essere pensate per una continua evoluzione. Il vostro sito deve essere dinamico, in continua modifica e movimento. Prima dello sviluppo del vostro sito web pensate dunque a come man mano lo aggiornerete, in quali sezioni pubblicherete i nuovi contenuti e con quali altri strumenti (ad esempio blog, newsletter, social network, ecc.) delegherete i vostri nuovi post, legandoli chiaramente al vostro sito ufficiale. La gestione di questi nuovi contenuti è basilare per tenere fresco un sito internet, per cui dovete pianificarle fin dall’inizio.

Se riuscirete a rispondere a queste 7 domande, facendovi supportare dalla consulenza di professionisti di settore, vedrete che il vostro sito internet in meno del previsto riuscirà a catturare non solo l’attenzione di nuovi visitatori, ma creerà una fidelizzazione concreta e proficua verso la vostra azienda.

Desideri crearne un sito web aziendale, hai bisogno di supporto pre la creazione? Allora non esitare e contattaci senza impegno per valutare la tua situazione o clicca e scopri i nostri servizi per la creazione di siti web per aziende.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This