fbpx

Commercializzare il tuo prodotto è più importante del prodotto stesso!

Si dice che da qui al 2021 gli incassi derivanti dalle vendite degli e-commerce arriveranno a ben 4,8 trilioni di dollari! Partendo da questa affermazione è facile capire come esistano grandi possibilità per far partire nuovi business di vendita on-line. Tuttavia, quasi 8 store su 10 non riescono ad ottenere risultati concreti nei primi 24 mesi dalla loro nascita. Il problema principale di questi “fallimenti” è legato alla bassa conoscenza del marchio da parte del pubblico. La maggior parte delle aziende si ostinano ad investire tutto sul prodotto e sebbene la qualità di questo sia un valore imprescindibile, bisogna tener presente quanto invece sia fondamentale il marketing. Nell’era del digitale è possibile sopperire a mancanze come la notorietà del brand grazie ad azioni ben mirate di marketing che riescano a creare una nicchia di appassionati pronti a spendere nel tuo e-commerce.

Non è il miglior prodotto che vince, ma quello più famoso”, afferma Jaiden Vu, fondatore e CEO di Vantura Cosmetics, un’azienda specializzata in cosmetici biologici per vegani che vende solo attraverso il proprio e-commerce.

Questa società, grazie ad un’accurata strategia di marketing per e-commerce è stata in grado di catturare un pubblico considerevole di follower sui social prima ancora di lanciare un prodotto. Con un budget di $ 5,000, la società di cosmetici ha raccolto un seguito di oltre 27.000 fan su Instagram, 6000 su Facebook e oltre 10.000 email in soli due mesi. Grazie ai social, ogni nuova azienda ha una grande opportunità, quella di testare un’idea! Oggi non serve avere il prodotto per capire se funziona, basta avere una strategia di marketing per e-commerce e un minimo di budget.

Avuta l’idea e trovato il prodotto, bisogna assicurarsi che questo funzioni, che assolva le necessità di una categoria o di una nicchia di persone. Da li in poi, si dovranno concentrare gli sforzi sulla sua pubblicizzazione. L’e-commerce si sta trasformando sempre di più in social-commerce, dove la diffusione di contenuti legati al prodotto ti permetterà di sopperire alla mancanza della notorietà del brand.

Costruire la tua visione

Il contenuto è la parte fondamentale e vendere una “visione di prodotto” è importante quanto vendere il prodotto stesso. Il miglior modo per creare una “visione” del tuo marchio è quella di customizzare l’esperienza del cliente grazie a contenuti personalizzati e accessibili. Le statistiche dimostrano che i consumatori spendono circa il 48% in più del tempo all’interno di uno store on-line quando l’esperienza d’acquisto è personalizzata. Il branding personalizzato è il futuro del marketing! Oggi le persone vogliono identificarsi con una storia, desiderano sentirsi parte della storia che caratterizza il brand. Potremo dire che il nostro compito è quello di vendere una storia e non il prodotto.

Prima di aprire un e-commerce, chiediti quale sia la storia che vuoi vendere, altrimenti rischierai di finire nella categoria, sempre più numerosa, dei tentativi falliti. Vantura Cosmetics è stata fondata sulla visione di tutte quelle persone che scelgono una strada consapevole e naturale, tutte quelle persone che si sentono parte di una storia che lotta contro prodotti di massa fatti seguendo vecchi standard. Il basare la propria strategia sulla storia anzichè sul prodotto ha trasformato una semplice idea in un’azienda.

Distribuzione e credibilità

Molti marchi muniti di e-commerce, operano con budget ridotti soprattutto nelle loro fasi iniziali. Per questo motivo, bisogna a maggior ragione investire nella storia del marchio grazie alla distribuzione di contenuti che la possano trasferire verso la nicchia di utenti individuati. Il tuo compito è quello di portare la tua azienda e il tuo prodotto verso il tuo pubblico, se perdi l’opportunità di fare questo nella fase iniziale, non aspettarti di ottenere grandi risultati dal tuo e-commerce. Come detto in precedenza, i social e gli e-commerce si stanno sempre più intrecciando e un rapporto di global Web Index, dichiara che quasi 3 consumatori su 10 hanno deciso di utilizzare i social media con lo scopo principale di “ricercare prodotti”. Le persone oggi fanno acquisti on-line basandosi sulla fiducia, per questo riuscire a creare una community social che racconti una storia e dia un messaggio, risulta essenziale per il tuo marchio.

Il CEO Jaiden Vu afferma che “La credibilità sociale è tutto nel mondo degli affari ed è ancora più importante nell’attività di e-commerce”. Un metodo consolidato e di successo per costruire la fiducia iniziale nei confronti del tuo marchio è attraverso le partnership con influencer. Secondo lo stesso rapporto di Global Web Index, il 14% dei consumatori digitali scopre nuovi marchi grazie ad influencer più o meno famosi. Piccoli e-commerce potrebbero non avere il budget per assumere influencer di alto livello, ma anche le “celebrità del web” meno conosciute possono dare una preziosa iniezione di credibilità al tuo marchio. La loro reputazione può far emergere il tuo marchio in un mercato saturo di offerta.

Considerazioni finali

Molti e-commerce di marchi meno noti falliscono perchè si approcciano al branding con un piano troppo complesso che non ha il focus orientato alla storia del prodotto ma al prodotto. Oltre a questo manca sempre una visione dell’attuale evoluzione degli e-commerce e del mondo dei social network. Semplificare il processo può essere la chiave del successo. Non devi essere necessariamente un innovatore; hai solo bisogno di modellare ed eseguire ciò che funziona. Forse vi sarete chiesti il perchè dell’immagine utilizzata come copertina per questo articolo, ma ora, arrivati alla fine, risulterà più facile capire la scelta. Se desideri vendere un’altalena, non limitarti a spiegare che è fatta da due catene che sorreggono una seduta, ma descrivi quello che la fantasia ti farà vedere mentre la usi.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This